AGCM – Risposta di SXC

Oggi, 23 dicembre 2019, sul sito AGCM.it è stato emesso in bollettino numero 51/2019 con all’interno (bollettino 51-19):

  • PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE
    PS11332 – SIXTHCONTINENT-MANCATO RICONOSCIMENTO CREDITI
    Avviso di avvio di procedimento istruttorio

In merito al bollettino, dal profilo Social SXC del nostro Mr Politi, risponde:

Come anticipato alcuni giorni fa, a seguito di 22 segnalazioni appartenenti a 49 Utenti bloccati in passato per valide ragioni, che dichiaravano di essere stati bloccati da SXC ingiustamente, l’AGCM ha chiesto chiarimenti, che ha ottenuto e che integreremo a Gennaio, nel frattempo, come richiesto da alcuni utenti vi rilascio alcune anticipazioni:

PROCEDIMENTO DI VERIFICA:
“PS11332 – SIXTHCONTINENT-MANCATO RICONOSCIMENTO CREDITI
L’AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO
Informativa di avvio dell’istruttoria, in ragione del numero elevato di istanze di intervento pervenute,
ai sensi dell’articolo 6, comma 2, del Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di
pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, violazione dei diritti dei
consumatori nei contratti, violazione del divieto di discriminazioni e clausole vessatorie (di seguito,
Regolamento), adottato dall’Autorità con delibera del 1° aprile 2015, in relazione al procedimento
PS11332.

I. LA PARTE

La società Sixthcontinent Europe S.r.l. esercita l’attività di vendita di carte per gli acquisti (Shopping
Card) mediante il sito sixthcontinent (di seguito anche Sito) previa registrazione degli
aderenti e creazione di un apposito account. L’accesso al sistema tramite tale profilo personale è
indispensabile per esercitare tutte le attività connesse alla partecipazione alla Community.

II. LA PRATICA COMMERCIALE

La società Sixthcontinent Europe S.r.l., nell’esercizio della propria attività, avrebbe posto in essere
una pratica commerciale scorretta consistente nel blocco di account di consumatori, che risultavano
indispensabili per l’utilizzare le Shopping Card acquistate ed usufruire dei punti e dei crediti
maturati. Tale blocco sarebbe giustificato per il rifiuto di fornire dati personali e dell’effettuazione
di acquisti di Shopping Card emesse da operatore diverso da SixthCo..
Inoltre, dalle segnalazioni pervenute emergerebbe che, alla chiusura dell’account, non seguirebbe il
rimborso delle somme versate, dei crediti maturati e delle altre utilità derivanti dalla partecipazione
alla community SixtCo”

II. AVVISO

Mediante il presente avviso si informano i soggetti interessati che abbiano presentato istanza di intervento ai sensi dell’articolo 4 del Regolamento che, con comunicazione del 3 dicembre 2019, Prot. n. 77433, è stato avviato un procedimento istruttorio nei confronti del Professionista, volto ad accertare l’eventuale violazione 20, 21, 22, 24, 25 del Codice del Consumo. Si informa, inoltre, che i soggetti interessati hanno facoltà di intervenire nel procedimento in corso, inoltrando apposito atto, debitamente sottoscritto, contenente gli elementi indicati nell’articolo 10 del Regolamento. Per qualsiasi comunicazione indirizzata all’Autorità, relativa al procedimento in questione, si prega di citare la Direzione A della Direzione Generale Tutela del Consumatore ed il riferimento PS11332.

RISPOSTA DI SXC:
Gli Account Bloccati nel corso di 3 anni sono stati circa 3.000 su circa 700.000, ovvero lo 0,4%.
Di questi 3.000 ben 2.900 Account sono stati bloccati perché “Multi-Account”, ovvero appartenenti a singole persone che utilizzavano più Account (solitamente da 2 a 5, ma in passato abbiamo trovato anche casi di oltre 100 account fake) per sfruttare in modo illecito il Programma Marketing di SXC, ovvero la distribuzione di Crediti di cui devono beneficiare singole persone, che utilizzano singoli account. Creare multi-account è vietato ed è ben specificato nei T&C ed è accettato da ogni utente al momento dell’Acquisto. Questa condizione è chiaramente evidenziata nei T&C e la pratica è lecita e motivata da 2 ragioni, ovvero: 1. Perché SXC accetta pagamenti, non siamo fb, quindi necessita della certezza dell’Identità della Persona (1 Persona/1 Account); 2. Perché SXC distribuisce Crediti gratuiti agli Utenti perché sa che dopo 4 Mesi il 55% degli Utenti che ricevono questi Crediti diventano Utenti assidui e passano da una spesa media di 50 euro al mese a spendere in media 933 euro al mese. In questo modo un costo MKT iniziale si trasforma in Profitto, diversamente, se un utente è fake, utilizzato solo per accaparrarsi i Crediti MKT gratuiti mensili, non si evolverà mai e non diventerà mai profittevole, generando un costo eterno per SXC. I Multi-Account sono vietati e se vengono scoperti vengono bloccati, viene chiesto alla Persona di indicare l’account principale che desidera continuare ad utilizzare, e gli altri fake vengono chiusi.
I restanti 100 Account dei 3.000 di cui sopra, diversamente, tra i quali c’è chi ha effettuato la segnalazione all’AGCM, sono stati bloccati per sospetto di frodi o per frodi accertate, in tutti questi casi le pratiche sono state inoltrate ai Legali della nostra Società e circa la metà sono state segnalate alle Autorità competenti.
In tutti i casi di blocco le Card eventuali contenute nell’account vengono consegnate, sempre, come da T&C scritti chiaramente e sempre rispettati, ovviamente se non ci sono state pratiche fraudolente, in tal caso la pratica viene trasferita ai Legali o chiesto consulto alle Autorità competenti.
In merito ai Crediti che NON rimborsiamo verrà spiegato all’AGCM che SXC può (per Legge) rimborsare eventuali pagamenti eseguiti, col medesimo metodo di pagamento, e se ci sono i presupposti, ovvero se è SXC ad essere inadempiente e SOLO SE SXC è INADEMPIENTE, e in ogni caso non possiamo (per Legge) effettuare rimborsi dei Crediti trasformandoli in denaro, perché sarebbe generare denaro o reddito fiscalmente rilevante, che non possiamo, infatti i “Crediti SXC” sono Punti Loyalty, che possono essere utilizzati ed accettati soltanto dalla Società che li ha emessi, ovvero da SXC. Questa è una Legge generale, valida in Europa, come nel resto del Mondo.
Nel modello SXC ci sono regole diverse, uniche, anche nel Diritto della tutela del consumatore e nella Gestione IVA, che di seguito spiego brevemente, e chi fosse interessato può approfondire sui siti di settore:

  1. Se acquisti un bene fisico a distanza, via telefono o via web, il Consumatore ha diritto di restituire il bene fisico entro alcuni giorni dal ricevimento, mentre nel caso di prodotti digitali consegnati tramite download NON esiste il periodo di restituzione. Esempio: se acquisti una Canzone o una Card di un Brand, se hai scaricato quello che hai ordinato NON puoi chiedere il rimborso. SXC in alcuni casi propone il rimborso, ma per mero programma marketing e Customer Satisfaction, non perché sia obbligata dalla Legge.
  2. I Codici di pagamento (Card) sono fuori campo IVA, si applica l’IVA solo in particolari casi previsti dalla recente Legge europea entrata in vigore a Gennaio 2019.

Infine, vi lascio un mio personale pensiero…. comprendo la difficoltà di capire SXC, è un modello di Business “disruptive”, come si dice in America, ovvero un modello di business mai creato prima, ma un Paese che desidera progredire dovrebbe accoglierle le novità con minor sospetto, studiandole attentamente, approfondendo accuratamente, ma anche sostenerle, anziché accusare e creare impedimenti a tutto ciò che non si comprende, perché in questo modo rimarranno solo taxi e carrozze a cavallo, e mai più Uber, rimarranno solo auto che inquinano e generano traffico e mai più Monopattini elettrici, rimarranno solo banche con sportelli fisici che chiedono commissioni esose per pagare migliaia di dipendenti nelle filiali, e non app di denaro digitale tracciato che permette di diminuire anche l’evasione evasione, in questo modo continueremo a lamentarci che grandi aziende web guadagnano in Italia ma i Posti di Lavoro e le Tasse finiscono in altri Paesi. Se in Italia non nascono da oltre 30 anni Grandi Aziende amate in tutto il Mondo come Google, FB, Apple un motivo c’è.
W l’Italia del Caravaggio, di Dante, di Mazzini, del Parmigiano Reggiano, della Ferrari e della Ducati, spero che presto si possa tornare a fasti del passato, io ci credo perché il talento lo abbiamo nel DNA.

Lascia un commento